VERBALE ASSEMBLEA SOCI

Firenze 15 aprile 2021

L’assemblea dei soci inizia i lavori alle ore 10,30 del 15 aprile 2021 in seconda convocazione, essendo andata deserta la prima convocazione.

La riunione avviene in presenza e in parte attraverso un collegamento a distanza online e la residenza dell’assemblea è assunta da Galvani Savio che apre i lavori con una breve relazione sullo situazione organizzativa ed economica e presenta l’ordine del giorno.

Nel corso del 2020 sono stati messi alla prova tutti gli strumenti operativi per la completa transizione alla gestione diretta dell’attività editoriale con risultati che possiamo dire raggiunti. Abbiamo stabilizzato la struttura organizzativa che fa capo alle tre sedi operative di Firenze (che resta anche sede legale dell’associazione), la sede di Milano che fornisce base logistica alla redazione di Ancora IN MARCIA e la sede di Rimini che fornisce supporto amministrativo alle riviste e alla redazione de Le Lotte dei Pensionati e possiamo affermare che, pur sussistendo ancora qualche difficoltà che non nascondiamo, soprattutto per quanto attiene la distribuzione delle agende, la situazione complessivamente sul piano organizzativo regge. Dobbiamo tuttavia riconoscere l’impossibilità di procedere alla realizzazione del progetto di aprire una sede a Napoli, come prospettato dall’assemblea de soci dello scorso anno, a causa di difficoltà riscontrate sul territorio e per le difficoltà connesse all’emergenza sanitaria. Il progetto era già stato finanziato, ma è stato momentaneamente sospeso e potrà essere riavviato quando le condizioni lo permetteranno.

Dal punto di vista economico generale possiamo dire che l’esame è stato superato degnamente, anche se le difficoltà generate dall’emergenza sanitaria si sono fatte sentire.

Per queste ragioni, il conto economico ci consegna un rendiconto annuale in passivo, ma occorre precisare che sui conti del 2020 hanno pesato le vicende legate alla vertenza legale attivata dalla nostra ex dipendente, che ci ha visti costretti a risolvere il contenzioso di cui, come associazione Castrucci, ci siamo assunti gli oneri, in quanto la liquidità disponibile sui conti correnti dell’Associazione IN MARCIA erano insufficienti a risolvere il contenzioso e a corrispondere gli onorari agli avvocati.

Una spesa imprevista, anche perché abbiamo fatto di tutto per evitarla con possibilità di assunzione ripetutamente rifiutate dall’interessata; la vicenda è comunque stata affrontata con risorse proprie di gestione e senza fare ricorso a nessuna vendita dei titoli, che costituiscono ancora integralmente il patrimonio della Castrucci.

A tale proposito rammentiamo anche che sono rimasti integri anche i titoli posseduti dall’Associazione IN MARCIA, i quali sono in corso di trasferimento all’Associazione Augusto Castrucci, per accettazione, così come stabilito dalla precedente assemblea dei soci dello scorso anno. Il trasferimento dei titoli e la chiusura dei conti correnti intestati all’Associazione IN MARCIA, è stato attuato progressivamente e con cautela proprio in ragione delle vertenze legali che erano ancora pendenti e che dovrebbero concludersi definitivamente con la sentenza di Sassari, entro giugno dell’anno in corso.

Le risorse del patrimonio mobiliare e immobiliare restano intatte e come sempre restano dedicate alla costituzione del fondo rischi e tutela legale dell’associazione, al costituzione del fondo per gli

investimenti ed alle riserve finanziarie per il corrispettivo dei trattamenti di fine rapporto per i dipendenti.

Il 2020 è stato un anno importante anche per il salto di qualità prodotto dai nostri volontari, che ringraziamo anche in questa circostanza, per la realizzazione dei tre siti collegati all’associazione, che si sono rivelati fondamentali per destare l’interesse di tanti giovani macchinisti. Altro fatto importante ha riguardato l’attivazione del conto digitale Pay Pal che ha favorito la sottoscrizione di molti nuovi abbonamenti.

Nel corso del 2020 abbiamo eseguito gli adempimenti annuali di aggiornamento per l’iscrizione al registro regionale delle associazione (ora assunto dal RUNTS nazionale) e del ROC. A questi si sono aggiunti gli adempimenti per l’iscrizione all’ISSN, necessari per poter continuare a fruire della riduzione IVA al 4% applicabile alle nostre pubblicazioni. Questi adempimenti li rammentiamo anche per condividere le informazioni che riguarderanno anche in futuro la nostra associazione.

Le novità di rilievo che si sono manifestate nel corso del 2020 sono quelle appena accennate e ci mettono in condizioni di guardare al futuro con maggiore ottimismo.

– Segue la discussione sul tema del rendiconto annuale 2020 con commenti di merito e richieste di chiarimento che vengono puntualmente verificate e precisate.

Al termine viene sottoposto all’approvazione:

Voti favorevoli: all’unanimità. (vedere anche i file del rendiconto e dello stato patrimoniale allegati)

– Il C.d.A. ha approvato un testo di regolamento attuativo dello Statuto, necessario per precisare meglio anche sul piano operativo l’applicazione di alcuni specifici articoli dello Statuto, con lo scopo di rendere agevole la sua applicazione e per semplificare alcune procedure dal punto di vista organizzativo e logistico, oltre a rendere più trasparente la formazione del quadro dirigente. Ovviamente rimane inalterata ogni facoltà dei soci di partecipare attivamente alla vita associativa, senza introdurre alcuna discriminazione.

Segue la discussione sul tema con richieste varie di chiarimento:

Il nuovo regolamento allegato viene proposto all’approvazione:

Voti favorevoli: all’unanimità

– Implementazione dei membri del C.d.A. Viene motiva la proposta di implementare il C.d.A. con due nuovi membri: Matteo Mariani e Roberto Palumbo:

Voti favorevoli: all’unanimità.

Vengono indicati Matteo Mariani e Savio Galvani come responsabili delle redazioni, rispettivamente per “Ancora IN MARCIA” e per “Le Lotte dei Pensionati”, con ampi spazi di organizzazione interna