Amministrazione

Trasparente

La nostra Associazione ha adottato la nuova modulistica contenuta nel DECRETO 5 marzo 2020 (Adozione della modulistica di bilancio degli enti del Terzo settore) al fine di redigere il rendiconto annuale relativo all’esercizio 2021.

La nostra Associazione ha un volume di entrate di molto inferiore al limite di legge, fissato in 220.000 euro che contraddistingue le associazioni con piccoli volumi di cassa che sono tenute a redigere una rendicontazione semplificata per cassa, anziché redigere il bilancio.

Informiamo pubblicamente che l’assemblea dei soci del 21 Marzo 2022 ha approvato il rendiconto relativo all’esercizio 2021 della nostra associazione, chiuso al 31 dicembre 2021, registrando un passivo di

0

La rendicontazione sarà inviata al RUNTS come previsto da norme di legge per la sua pubblicazione.
Precisiamo inoltre che l’Associazione Augusto Castrucci APS-ETS:

  • ha utilizzato unicamente risorse proprie derivanti dalle quote versate dagli associati (bollettini CCP o bonifici per quote associative) destinate alla gestione delle attività statutarie;

  • non ha acquisito fondi pubblici relativi a progetti finanziati con risorse pubbliche per i quali è prevista la rendicontazione specifica;

  • non ha acquisito risorse pubbliche provenienti dal 5 per mille, anch’esse da rendicontare specificamente;

  • nel corso del 2021 abbiamo partecipato a un bando regionale per il sostegno agli ETS promosso dalla Regione Toscana per riconoscere le difficoltà indotte dall’emergenza sanitaria Covid-19. A fronte di una richiesta per maggiori oneri che ammontavano a 3950 euro, ci è stata riconosciuto un sussidio economico pari a 1644,04 euro, opportunamente rendicontata.

  1. L’attività che abbiamo sviluppato, anche in questa fase caratterizzata dalla pandemia, è rimasta quella di attuazione dei progetti statutari, con erogazione di servizi informativi e la pubblicazione di giornali periodici e libri; nel periodo indicato abbiamo affrontato difficoltà organizzative a causa della necessaria sostituzione di diversi volontari in difficoltà, dovendo poi fare ricorso ad attività a distanza e

all’assunzione di una persona per garantire la presenza continuativa nella sede operativa di Rimini e quindi garantire, in collegamento con la sede di Milano, l’attività istituzionale a distanza con la sede legale di Firenze.

Nonostante queste difficoltà, abbiamo mantenuto uno standard elevato sia sul piano quantitativo che qualitativo dell’attività, riuscendo a mantenere le uscite dei nostri periodici e a garantire i servizi informativi e le attività di supporto a lavoratrici e lavoratori e le persone anziane, previsti dal nostro statuto.

la situazione è ovviamente stata anche appesantita a causa delle spese correlate all’assunzione di una persona con orario part-time, una scelta che confermiamo come forma di investimento sulle risorse umane della nostra associazione.

Un ringraziamento particolare lo riserviamo ai Soci della nostra associazione che nonostante le difficoltà del momento hanno rinnovato il loro sostegno a tutte le nostre attività.

Grazie!

Ovviamente, qualora venissero riconosciuti questi fondi alla nostra Associazione, verranno opportunamente rendicontati nel corso dell’anno 2021.

In ogni caso vi terremo informati dei possibili stati di avanzamento.

Grazie.